photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo
photo

Da diversi anni, il nostro Comune opera con strumenti messi a disposizione dalle scienze informatiche, che ultimamente hanno condotto alla riformulazione ed al potenziamento del sito web. L’adozione del nuovo Regolamento di Partecipazione comporta ora la necessità di potenziare ulteriormente questo spazio virtuale, facendogli assumere un ruolo determinante nel dialogo continuo tra amministrazione e cittadini.
Il sito, oltre a rappresentare una finestra aperta di tipo virtuale sul mondo della macchina amministrativa, deve consentire anche di attivare vere e proprie forme di partecipazione da parte dei cittadini alle scelte pubbliche dell' amministrazione. Tutto questo faremo, lanciando un innovativo e sperimentale progetto, chiamato e-Democracy, che si riassume nell’idea di dare uno spazio alle opinioni di tutti coloro, cittadini singoli e associati, che intendono fornire il loro contributo ai processi democratici.
L'incontro di più voci non potrà fare altro che produrre un arricchimento, i cui benefici ricadranno sull'intero territorio. Si tratta di un processo d’innovazione e riorganizzazione finalizzato a promuovere una partecipazione inclusiva. Un processo dinamico perché si arricchirà quotidianamente di nuovi strumenti messi a disposizione dei cittadini in diverse dimensioni, tra cui la dimensione dell'inclusione sociale; la dimensione dell'accesso all'informazione, non solo mediante la messa a disposizione dei cittadini di tutti i dati stabiliti nel regolamento di Trasparenza, ma anche mediante newsletter e mailing list; la dimensione dell'accesso alla sfera pubblica con la possibilità di partecipare alla formazione delle opinioni e alla definizione delle scelte in un confronto aperto attraverso chat con gli assessori ed i dirigenti e forum aperti di discussione; la dimensione elettorale, quali i processi per la organizzazione delle Consulte di partecipazione, compresa quella dei cittadini stranieri e dei referendum; la dimensione dell'iniziativa diretta da parte dei cittadini, in conformità alle nuove opportunità garantite dal regolamento di Partecipazione: istanze, petizioni, proposte, istruttorie pubbliche, forum moderati. Il progetto, allo studio, è ambizioso ma realizzabile in tempi brevi, in modo che possa essere operativo fin dal prossimo autunno.
L'assessore alla Trasparenza
Piero Gurrieri


Valid XHTML 1.0 Transitional  CSS Valido!